sabato 23 giugno 2012

Recensione: La chimera di Praga di Laini Taylor

Buongiorno miei sniffatori di libri :)
Anche oggi si preannuncia una giornata difficile per me, in cui il lavoro fa da sovrano. Per fortuna fra una settimana circa avrò qualche giorno di ferie per potermi rilassare, non ne posso più.
E per fortuna che esistono libri che mi fanno staccare la spina, facendomi sognare ed immergere in un meraviglioso mondo.
Vi sto parlando di "La chimera di Praga" di Laini Taylor, uscito il 4 maggio di quest'anno per la Fazi/Lain, un libro che ha avuto moltissima pubblicità e da cui sono sempre stata attirata soprattutto per la protagonista.

Trama:
«C’era una volta un angelo che s’innamorò di un diavolo… ma il loro era un amore impossibile». Karou è una persona speciale. Ha dei capelli naturalmente blu splendenti come seta e una filigrana di tatuaggi su tutto il corpo. È di casa nei vicoli più stretti di Praga come nei caotici mercati di Marrakech, e parla quasi tutte le lingue del mondo, e non solo quelle umane. Ma Karou ha un segreto. A volte scompare per giorni, nessuno sa dove. E nemmeno lei sa quale sia la sua origine. Fino a quando, un giorno, non appaiono su molte porte in giro per il mondo misteriose impronte nere. Delle sconosciute figure alate, arrivate da una fessura nel cielo, le imprimono nel legno e nel ferro. Una di loro incontra Karou nell’affollata città vecchia di Marrakech: è allora che inizia un amore le cui radici affondano in un violento passato. Alla fine Karou scoprirà di sé più di quanto avrebbe mai potuto immaginare.

Il mio pensiero:
Leggere la Chimera di Praga è stato come ritrovarsi seduti su una poltroncina di velluto, di fronte ad un mega schermo, di un cinema personalissimo, che ospita solo noi.
La scrittura dell’autrice è fluida e semplice, ma ricca di particolari che danno modo al lettore di entrare e diventare parte integrante della storia.
I personaggi sono ben caratterizzati e anche la più piccola comparsa prende spessore e rilievo per la trama. Ovviamente i protagonisti sono quelli meglio ritratti, quelli che ti senti di prendere per mano, di accarezzare e seguire ovunque.

La storia racconta di Karou, una giovane ragazza con la pelle ricoperta di tatuaggi, i capelli blu e una passione talentuosa per l’arte, infatti disegna e dipinge. E’ così brava che chiunque si incanta a guardare i suoi soggetti, chi preferisce guardare soggetti di “fantasia”, e chi invece soggetti umani, ma tutti almeno una volta vogliono vedere i suoi innumerevoli album da disegno.
La protagonista vuole riuscire nell’intento di scoprire chi è, da dove viene, e tante altre domande che non trovano mai risposta. Intraprende un viaggio che la porterà a scoprire (e noi insieme a lei), risposte a tante di queste domande, sarà un viaggio difficile, pieno di segreti orrendi, ma anche di amore e amicizia.

Questa storia è stata come una droga per me, quando mi allontanavo dal libro ne sentivo la mancanza, non vedevo l’ora di riprenderlo in mano per poter continuare a leggere.
E’ un romanzo originale, dove Chimere e Serafini si incontrano e scontrano, un romanzo pieno di segreti e punti interrogativi, che per fortuna vengono quasi tutti svelati entro la fine.
Questa è la bellezza della storia, prima di tutto ci si trova di fronte a qualcosa di diverso dal solito urban fantasy, l’originalità e il modo in cui l’autrice è riuscita a raccontare, rendono questo romanzo unico.
Arricchendo ogni pagina con particolari dell’ambientazione e dei personaggi, riesce a farci entrare fra quelle pagine, desiderando di conoscere sempre di più.
Tra avventura e ambientazioni dark/gotiche, tra sensualità e tragicità, si legge tutto con bramosia, con voglia di scoprire tutti quei segreti che aleggiano nella vita di Karou ed il viaggio per carpirli è lungo, viene tutto spiegato in modo dettagliato, così da non lasciare il lettore insoddisfatto.

Ci sono alcune cose che ho apprezzato più di altre, ad esempio la migliore amica Zuzana che è esilarante e riesce sempre a strapparmi un sorriso; la storia fra Karou e Akiva, così complicata e sbagliata (almeno sembra all’inizio); la caratterizzazione di Praga con i dettagli che l’autrice ci fa leggere, ci danno modo di trovarci di fronte ad un quadro meraviglioso di questa città; il segreto dei denti, fino alla fine non sono riuscita a capire a cosa servissero, non ci ero proprio arrivata ed è stato stupefacente capirne il motivo. Ed ovviamente più di tutti Karou e Madrigal che mi hanno rapito per il loro carattere, per le loro scelte, ma soprattutto per la forza d’animo.

Il romanzo fa parte di una trilogia, di cui l’ultimo è in corso di stesura. Spero di poter leggere presto il continuo della storia di Karou e di Akiva, vorrei poter conoscere ancora meglio certi personaggi come Sulphurus e Sybilis.
Il finale come ho già detto risponde a tante domande, ma ne lascia altrettante. E’ apertissimo, ci lasciano con un ennesimo viaggio che Karou deve intraprendere e non sappiamo a cosa porterà tutto questo, cosa succederà e come.

Consiglio questa lettura a più gente possibile, un urban fantasy che è degno di essere letto e riletto, e sono sicura che in pochissimi ne rimarranno delusi, perché gli elementi per far sì che diventi una trilogia di enorme successo ci sono tutti.


E come ad ogni recensione vi chiedo cosa ne pensate delle due cover, quell'italiana e quella originale. Quale preferite? A me piacciono moltissimo tutte e due e voi?
E cosa ne pensate del libro? Lo avete letto? Vi ho invogliato nella lettura?

15 commenti:

  1. Cara Ale,
    con le tue parole sei riuscita nell'intento di farmi desiderare di leggere un libro (che ho già letto e non mi è piaciuto!). Insomma avrei voluto avere i tuoi occhi per poterlo vedere in maniera diversa, per poterlo amare...
    forse lo rileggerò, quando uscirà il secondo volume, e gli darò una nuova occasione. Chissà che non l'abbia letto nel momento sbagliato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia, ma dici sul serio? *-*
      Oh mio dio, ti giuro che mi sento realizzata, è meraviglioso sentirsi dire queste cose da una persona che stimo come te. Grazie!
      E spero seriamente che darai una nuova possibilità a questo libro. Spero potrai avere modo di apprezzarlo di più se lo rileggerai. Grazie! :*

      Elimina
  2. una recensione fantastica... mi hai fatto venir voglia di leggere questo libro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa, grazie mille anche a te. A questo punto spero solo lo comprerai presto e lo leggerai, merita davvero tanta attenzione e "amore". Un bacio!

      Elimina
  3. Alessia, naturalmente non posso che essere d'accordo con te su tutto... come ben sai, anch'io ho postato poco fa una recensione elogiativa su questo romanzo, che sul serio ho amato tantissimo, non sbagli a definirlo una droga...è stato anche per me così! E sono anche sicura che lo rileggerò in questa estate, perché merita davvero... Akiva e Karou mi hanno rapito il cuore..
    Un bacio!a presto! cmq ottima recensione, precisa e azzeccata;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franci ho visto ora il tuo commento. E' sempre bello sapere che c'è qualcuno che condivide la passione per questo libro. E' meraviglioso e meriterebbe di essere letto e apprezzato da chiunque. Speriamo di non dover aspettare troppo per il prossimo *-*

      Elimina
  4. Ho letto questo libro!!é un libro fantastico!!!!
    non sono riuscita a staccarmi fino a che non sono arrivata all'ultima pagina!!!!!
    bellissimo davvero!!!non vedo l'ora di leggere il continuo!!!
    complimenti per la tua recensione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Mary e benvenuta sul mio blog :)

      Questo libro dovrebbe leggerlo chiunque per quanto è bello *-*

      Elimina
  5. Ero sicura che ti sarebbe piaciuto e infatti non mi sbagliavo! E' un libro che ha rapito anche me per la sua originalità, per l'ambientazione e per i suoi misteri!
    Bellissima recensione Ale, speriamo di poter leggere presto il seguito! Per la cover io preferisco quella Italiana.. per me è stupenda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace molto di più la cover nostrana, anche se quella originale è più misteriosa, ma quella italiana (al contrario di quello che dicono molti) la trovo davvero azzeccata.
      Questo libro rimarrà nel mio cuore, e quando uscirà il seguito (spero prestissimo) me lo rileggerò per godere ancora meglio il continuo *-*

      Elimina
  6. E con te siete in tre ad aver letto e adorato questo libro e quindi sicuramente lo comprerò! Una bella recensione brava! preferisco la cover italiana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Micht, non c'è più niente da fare, devi comprarlo :D

      Elimina
  7. Anch'io l'ho adorato!!All'inizio non ero molto sicura di dove l'autrice volesse andare a parare, ma quando l'idea di fondo si è rivelata sono rimasta a bocca aperta!Questo è un libro davvero meraviglioso!Per una volta, preferisco la cover italiana, davvero stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Juliette prima di tutto ti ringrazio di essere passata di qui e aver letto la mia recensione. Io sinceramente sono rimasta folgorata da questo libro, ogni tanto ci ripenso e mi metto a fantastica, non vedo l'ora esca il prossimo *-*

      Elimina
  8. Ciao Ale!!
    Sai, ero davvero indecisa su questo libro... La copertina mi aveva subito attirata ed anche il titolo, ma la trama mi aveva lasciata perplessa... Ho letto un po' di recensioni e tutte dicono che è un libro magnifico che merita di essere letto. La tua mi ha colpito in particolar modo, complimenti un recensione molto dettagliata e convincente, proprio quello che mi ci voleva per comprare questo libro!

    RispondiElimina

Lasciate un segno del vostro passaggio, sono sempre felice di leggere e rispondervi ♥