venerdì 31 ottobre 2014

Own & Wish #9

Buon pomeriggio a tutti voi che passate da queste parti. Torno con la mia rubrichetta Own & Wish, e vi assicuro che mi sembra passata una vita dall'ultima puntata fatta, mentre invece (almeno con questa rubrica) sono puntuale come un orologio svizzero. Non so come mai mi sembra siano mesi che non vi parlo delle mie entrate librose, sapete ogni tanto mi capita, probabilmente sentivo solo la mancanza di chiacchierare con voi di nuovi arrivi e di wishlist che si allungano xD

Che sbadata ragazzi, mi stavo dimenticando....
Buon Halloween a tutti voi!
Cosa farete di bello questa sera?
Mi piace questa festa, ma non la festeggio mai in modo particolare, infatti anche questa sera me ne starò al calduccio in casa, magari potrei farmi un buon tè e mettermi a letto a leggere *_*



Rubrica mensile creata da me. Alla fine di ogni mese farò una sorta di recap
dei libri ricevuti e messi in wishlist nell'arco di quel mese.


OWN

Alla fine del mese scorso vi avevo avvisato che questo mese mi sarei data una regolata con gli acquisti e così è stato, sono stata bravissima e ho comprato un solo libro usato... Il punto è che ho fatto una marea di scambi e così la mole di libri da presentarvi è comunque enormemente grande °_°
Questa volta ho cercato di dividere i libri gruppi un po' più omogenei, di solito faccio sempre una grandissima fatica xD

mercoledì 29 ottobre 2014

Recensione: "La libreria del buon romanzo" di Laurence Cossé

Buongiorno gufetti miei (aaaaaah, da quanto è che non vi chiamavo così? *_*) come ve la passate? Io in questo periodo sono nella fase "ho freddo vorrei stare sempre in casa al caldo" e non è il massimo quando si deve andare a lavorare e fare tutti i vari giri quotidiani; per fortuna per ora, nonostante il freddo, il sole sta tenendo botta e almeno qualche ora al giorno è leggermente meno freddo :)
Prima di lasciarvi alla recensione di oggi ci tenevo a fare un piccolo annuncio... forse alcuni di voi se ne saranno già accorti, ma ci tenevo a dirlo anche qui per tutti. Ho riaperto la pagina facebook dedicata al blog. Mesi e mesi fa avevo già una pagina in cui non scrivevo mai niente e così decisi di chiuderla e optai per il gruppo facebook in cui andava leggermente meglio, ma anche in questo caso aggiornavo pochissimo... negli ultimi tempi mi è tornata voglia di condivedere con voi la mia passione anche in un posto diverso dal blog e così ho pensato di riprovarci. Spero avrò il tempo, la costanza e la voglia di tenere aggiornata la pagina, perché ci tengo e credo potrei scoprire nuovi lettori proprio grazie ad essa, oppure farmi seguire di più da voi che magari considerate facebook un metodo più immediato per rimanere aggiornati :)


Ed ora veniamo a noi e ai nostri libri :) Continuo il recupero delle recensioni in arretrato, oggi ve ne propongo una scritta alla fine di gennaio, dopo questa ne avrò solo un'altra di gennaio, poi una di febbraio e poi passerò direttamente a quelle di marzo *_*
Oggi vi parlo del famoso La libreria del buon romanzo di Laurence Cossé.

Trama:
Un misantropo appassionato di Stendhal, nascosto in un villaggio della Savoia, viene misteriosamente rapito e abbandonato in una foresta. Una bella signora bionda, esperta guidatrice, perde il controllo dell'auto e finisce fuori strada. Intanto in Bretagna un uomo che ogni giorno faceva la sua passeggiata in riva al mare incontra due sconosciuti che lo terrorizzano.
Ma il lettore capisce presto che questo non è un classico romanzo poliziesco. Gli aggressori non sono né agenti segreti né trafficanti. Non aggrediscono dei duri ma delle persone miti. Ce l'hanno in particolare con un libraio ribelle, con una malinconica ereditiera e con la libreria che i due hanno creato senza mai pensare che potesse suscitare tanto odio.
Chi, tra gli appassionati della letteratura, non ha mai sognato di aprire una libreria ideale dove si vendessero solo i libri più amati? Lanciandosi nell'avventura, Francesca e Ivan, i due librai, sapevano che non sarebbe stato facile. Come scegliere i libri? Come far quadrare i conti? Ma ciò che non avevano previsto era il successo. Un successo che però scatena una sorprendente sfilza di invidie e aggressioni.

Rating:

lunedì 27 ottobre 2014

Blogger Love Project. Day 9: Event Wrap-Up!

Buon pomeriggio a tutti cari lettori. Eccomi di nuovo con voi per concludere insieme quella splendida iniziativa creata da Juliette, Veronica, Mel e Mys; un'iniziativa che ha coinvolto tantissimi blog e che io purtroppo non sono riuscita a rispettare come avrei voluto.

Day Nine:
Event Wrap-Up!
E siamo arrivati alla fine del Blogger Love Project! In questo post conclusivo tirerai le somme dell'iniziativa e farai un recap di quello che hai fatto in questi giorni, e ovviamente chiederai le opinioni degli altri! Cosa vi è piaciuto di più?Cosa avreste voluto vedere? Cosa avreste cambiato? Avete raggiunto i vostri obiettivi?

Eccoci arrivati alla fine, sinceramente non sono molto contenta di come è andato questo Blogger Love Project, ero partita con le migliori intenzioni ed ero riuscita a rispettare tutto quello che mi ero prefissata, poi andando avanti le cose sono peggiorate un bel po'. Gli imprevisti e gli impegni hanno preso il sopravvento e non mi hanno permesso di concludere il BLP come avrei voluto.
Qui sotto vi elencherò tutti gli obiettivi che mi ero data e vi scriverò tutte le tappe a cui volevo partecipare, ed ovviamente vi spiegherò cosa sono riuscita a raggiungere e cosa no :(

Vorrei recuperare un po' di recensioni in arretrato.
Questo primo punto, per fortuna, sono riuscita a portarlo a termine. Sapevo sarebbe stato impossibile recuperare tutte le recensioni che ho sul pc, ma sono riuscita a pubblicarne 4 dall'inizio dell'iniziativa, cioè 2 alla settimana. Mi piacerebbe poter continuare con questo ritmo, in modo da riuscire a mettermi avanti, ovviamente non so se riuscirò, ma come sempre io ci proverò :)
Vorrei sistemare un po' il layout del blog.
Anche questo punto sono riuscita a raggiungerlo. Non dovevo fare grandi cambiamenti, infatti probabilmente nessuno si sarà accorto dei cambiamenti, ma avevo da sistemare piccole cose che non mi convincevano e finalmente sono riuscita a rendere la mia "colonna" molto più ordinata e come volevo.
Vorrei visitare molto di più i miei blog preferiti.
E qua ecco uno dei punti che non sono riuscita a rispettare, uno di quelli a cui tenevo di più. Uno dei miei obiettivi era quello di seguire con più costanza i pochi blog che adoro con tutta me stessa,  purtroppo non sono proprio riuscita in questo intento, a parte qualche sporadico commento non è cambiato niente se confronto il periodo prima del BLP. Ovvviamente questo è un obiettivo che è costante nella mia vita di blogger, un obiettivo che è sempre presente e che vorrei migliorare sempre. Spero riuscirò.
Vorrei riuscire a rispondere a tutti i commenti sul blog e a lasciarne tanti nei blog che seguo.
Ecco un altro punto che sono riuscita a seguire solo in parte. All'inzio del BLP commentavo subito e visitavo gli altri blog partecipanti lasciando commenti, poi è arrivato il declino e i blogger partecipanti non sono più riuscita a seguirli, mentre i commenti sul mio blog (dopo qualche giorno di stop) sono riuscita a recuperarli praticamente tutti.
Vorrei finire di aggiornare la mia TBR e sistemare la pagina inerente del blog.
Un altro punto che sono riuscita a portare a termine nel migliore dei modi. La mia TBR l'avevo lasciata perdere mesi fa e non era aggiornata sotto nessun fronte; così con tanta pazienza ho cancellato tutto e riscritto interamente la TBR, ora la pagina del blog è aggiornata e sono contenta di esserci riuscita, perché ci tengo molto :)
Vorrei sistemare alcune pagine del blog.
Ed infine l'ultimo obiettivo del BLP che non ho portato a termine. Quando l'ho scritto sapevo che volevo cambiare qualcosa nelle pagine, ma non sapevo cosa. Avevo bisogno di tempo per ragionarci sopra con calma e purtroppo non sono riuscita. Sicuramente non era un punto importante, ma mi dispiace non essere riuscita.Ovviamente anche questa è una di quelle cose che sicuramente prima o poi farò :)

Ora passiamo alle tappe che mi ero prefissata.

Day Two, lunedì 13 ottobre:
Ci tenevo moltissimo ad iniziare nel migliore dei modi e parlarvi dell'Alessia pre-blog era un'idea che mi piaceva da morire, così come fare una piccola lista di libri scoperti grazie alla blogsfera.

Day Three, mercoledì 15 ottobre:
Anche a questo tenevo particolarmente, soprattutto perché si incastra alla perfezione con l'iniziativa che ho lanciato sul mio blog un po' di tempo fa, New Blogs New Voices... creata per dare modo a blogger nuovi di farsi conoscere.

Day Four, venerdì 17 ottobre:
Questa tappa avrei voluto affrontarla in modo diverso, almeno una parte. Per i Reading Spot volevo riuscire a fare delle foto dei posti dove leggo di più in casa, mentre invece mi sono accontenta di "raccontarveli". E ci tenevo a parlare delle riletture perché sono un problema e un desiderio allo stesso tempo.

Day Five, domenica 19 ottobre:
Life Outside the Books
Non ho avuto il tempo materiale di preparare questo post, anche se mi sarebbe piaciuto da morire parlare un po' di me al di fuori del blog. E' vero che dopo questi anni sapete già molte cose di me, anche perché sono una che non si trattiene quando deve parlare e sfogarsi... ma un post dedicato solo ed esclusivamente a questo mi avrebbe fatto molto piacere scriverlo.

Day Six, martedì 21 ottobre:
Guilty Blogger Tag + Crush Crush Crush Doppio tag!
Qui volevo fare tutti e due i tag, ma ho dovuto fare una scelta perché non avevo il tempo di preparare tutte e due e di stare a ragionarci sopra. Avevo già avvisato che probabilmente non sarei riuscita, ma mi è dispiaciuto comunque tantissimo.

Day Eight, sabato 25 ottobre:
Rainbow Challenge + Bookish Memories
Ecco un'altra tappa che non ho rispettato per niente -.- Non vedevo l'ora di fare l'arcobaleno di libri e di aprire il rubinetto dei ricordi, ma niente di niente. Mi è mancato il tempo materiale, nonostante questa tappa fosse distanziata di quattro giorni dalla precedente. Un grandissimo enorme peccato :(

Day Nine, lunedì 27 ottobre:
Event Wrap-up!
Non credo di dover scrivere altro, almeno questa ultima tappa sono riuscita a prepararla.


Bene ragazzi, come vedete le cose sono andate così così. Sono contenta di essere riuscita a rispettare alcuni degli obiettivi, ma pretendevo molto di più da me stessa e dal mio blog.
Ora sono in attesa di aspettare i vostri commenti, quali tappe vi sono piaciute di più, quali avreste desiderato leggere. Fatemi sapere se anche voi avete raggiunto solo alcuni degli obiettivi... insomma, facciamo due chiacchiere come piace fare a noi ;)
Infine vorrei ringraziare le organizzatrici e tutte quelle blogger che sono passate di qui a leggere i miei post, e allo stesso tempo vorrei scusarmi con le stesse persone per come sono andate le cose.
Credo che chiederò alle organizzatrici se alcuni post che non sono riuscita a preparare, posso tenerli per pubblicarli più avanti quando avrò tempo e la giusta ispirazione :)

New Blogs, New Voices: Blog Expres

Buongiorno a tutti ragazzi, eccoci all'inizio di una nuova settimana, ormai si è concluso anche ottobre e manca poco ad Halloween (a tal proposito mi piacerebbe sapere cosa farete di bello quest'anno per festeggiare). Ormai è una consuetudine ritrovarci qui al lunedì con nuovi blog da scoprire, ed oggi non fa differenza, dunque mettetevi comodi e buona lettura :)

Quarta puntata di questa iniziativa, che vede ogni settimana un blog diverso da conoscere. Se volete capire meglio di cosa si tratta vi basta cliccare sul bannerone qui in alto, se invece sapete già tutto non vi rimane altro che proseguire insieme a me e scoprire il blog di questa settimana :)
Le puntate precedenti:


Oggi faremo quattro chiacchiere con Maria, la proprietaria di Blog Expres

Ciao a tutti! Sono Maria di Blog Expres, ho 30 anni (+IVA) e sono una divoratrice di libri! Il mio blog nasce il 16 ottobre 2012 e al momento conta 57 followers! Anche se sono ormai già passati due anni, il blog è iniziato a crescere soprattutto negli ultimi sei mesi!


Ed ora passiamo all'intervista fatta a Maria, ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)

domenica 26 ottobre 2014

Weekly Books #9 e #10

Buonasera e buona domenica (anche se ormai è finita) a tutti voi. Perdonatemi, perdonatemi e perdonatemi ancora. Questa rubrica è di nuovo "doppia", ma domenica scorsa ho avuto degli impegni e non sono riuscita a prepararmi in anticipo il post. E poi perdonatemi e perdonatemi ancora perché alla fine il Blogger Love Project è stato un disastro, sono riuscita a partecipare per circa "metà" del programma e poi è stato un casino unico, domani farò comunque l'ultimo post per parlare insieme a voi dei pochi obiettivi raggiunti, e spero non mi tirerete frutta marcia e uova marce.

Rubrica settimanale ideata da me, pubblicata ogni domenica.
Vi parlerò brevemente delle letture settimanali e vi presenterò una piccola TBR per la settimana dopo.

Weekly Readings:

Hex Hall di Rachel Hawkins
♣♣♣♣

La mia prima lettura in inglese *_* A parte questo è le relative piccole difficoltà, il libro mi è piaciuto moltissimo. La Hawkins ha uno stile semplice, scorrevole e racconta con estrema naturalezza. La storia presenta elementi usati e abusati nella letteratura YA/Urban Fantasy, ma l'autrice è riuscita a plasmarli e usarli in suo favore, creando una storia carinissima, ricca di intrighi e estremamente coinvolgente.
Shotgun Lovesongs di Nickolas Butler
♣♣♣♣½

Ho scoperto per puro caso che questo è il romanzo d'esordio dell'autore e non posso fare altro che inchinarmi di fronte ad una storia così meravigliosa. l libro parla, in parole povere, di amicizia, ma lo fa in modo così realistico, così naturale che crea una storia quasi indimenticabile. Lo stile dell'autore è spontaneo e onesto con una punta di sarcasmo e ironia.
Sono i personaggi a raccontarci le loro splendide storie in modo fedele e coinvolgente.
The Giver di Lois Lowry
♣♣♣♣

Uno dei migliori distopici letti finora. La società costruita dalla Lowry è perfettamente funzionante, non ha punti deboli e in questo modo crea grandissimi interrogativi e riflessioni nel lettore. Una storia che tratta argomenti difficili e delicati, ma che grazie allo stile dell'autrice hanno modo di raggiungere il cuore di lettori di ogni età. Un libro in grado di emozionare moltissimo e di far riflettere ancora di più.
Half Bad di Sally Green
♣♣♣♣½

Un altro romanzo YA/Urban Fantasy che ai miei occhi è risultato originale e coinvolgente. L'autrice ha uno stile molto particolare che si ama o si odio, senza mezze misure. La narrazione al presente e in prima persona potrebbe portare a pensare che sia un modo di raccontare un po' freddo, ma vi assicuro che la storia è piena di emozioni e riesce a catturare il cuore del lettore in modo istantaneo. Lo svolgimento della storia e i vari argomenti trattati colpiscono il lettore e lo accompagnano fino alla fine.



Weekly TBR:

Questa settimana vi propongo solo due letture nella mia TBR, per il semplice fatto che sono circa a metà di La fuga di James Dashner e tenendo anche conto che i due libri che ho scelto come prossime letture non sono proprio cortissimi, non credo sarei riuscita a metterci un'altra lettura.
Finalmente anch'io mi sono decisa e sinceramente non vedo l'ora di leggere L'amore bugiardo di Gillian Flynn, tutte le amiche/lettrici di cui mi fido di più hanno adorato questo romanzo e ne sono rimaste destabilizzate, non vedo l'ora di sapere cosa succederà a me.
Poi, era da troppo che Quello che c'è tra noi di Huntley Fitzpatrick aspettava sui miei scaffali, e credo sia giunto il momento di dare spazio anche a lui. Sinceramente non ho grandi aspettative su questo romanzo, ma ho sicuramente voglia e curiosità di scoprire cosa ne penserò a fine lettura :)

Non posso assolutamente lamentarmi delle mie letture delle due settimane appena passate, si sono mantenute tutte su un livello molto molto buono e spero potranno continuare così almeno fino alla fine del mese, sarei davvero molto sosddisfatta. 
Fatemi sapere come vanno le vostre letture e cosa ne pensate delle mie, sia se le avete lette, sia se avete qualcosa da dirmi riguardo alla vostra curiosità verso di esse.
Un abbraccione a tutti e scusatemi ancora, prometto che le prossime puntate di Weekly Books saranno puntuali e soprattutto torneranno ad essere settimanali.

giovedì 23 ottobre 2014

Recensione: "Insidia" di M.J. Heron

Buongiorno carissimi, posso inchinarmi alla santa programmazione dei post di blogger? Senza di essa credo avrei chiuso i battenti da mesi e mesi, ma in questo periodo la sento ancora più di aiuto e allora mi andava di dare farvi capire quanto sia importante questa opzione di blogger, senza sarei davvero perduta.
Mentre voi vi leggerete questo post io sarò prima a fare delle commissioni importantissime per la giornata di sabato (sabato andrò a Milano *_*) e poi a lavorare, perché le mie ferie di questa settimana sono completamente saltate a causa di un licenziamento inaspettato.
Bene, ora passo subito a parlarvi del libro protagonista di oggi. Ho deciso di continuare a recuperare le recensioni "vecchie", quelle che stazionano sul mio pc dall'inizio dell'anno e questa precisamente l'ho scritta l'11 gennaio °_°
Oggi vi parlo di Insidia dell'italianissima M.J. Heron, spero sarà una buona lettura per voi e un buon consiglio :)


Trama:
La visione di Kylaah sta per avverarsi. Uno dei kurann, nell’ombra, tesse malefiche trame per rovesciare il potere e ridisegnare i vertici dell’Antica Stirpe. Mentre i fili della sorte burattinaia si muovono fino a intrecciarsi, Cris ha un unico obiettivo: trovare e uccidere l’assassino del padre. Ma i suoi piani non possono prevedere una madre che ritorna dopo molti anni per sconvolgergli la vita; tanto meno prevedono Lory, la ragazza arrivata con lei da Edimburgo che farà vacillare ogni sua certezza. Per Cris la vendetta ora è lo scopo della vita, il resto solo un intralcio da eliminare. Neppure a Lory, giovane donna dalla sensualità dirompente, sarà concesso di distogliere un guerriero come lui dall’obiettivo primario. Impareranno presto che non c’è nulla di più incerto delle certezze. Quando l’amore è una variabile del destino, tutte le regole vanno riscritte per spezzare l’anello debole nelle infide catene dell’insidia.



Rating:

Serie "Implosion":
#1 implosion (2013)
#2 Insidia (2014)

mercoledì 22 ottobre 2014

Blogger Love Project. Day 6: Guilty Blogger Tag

Buongiorno carissimi lettori miei, dopo aver saltato la tappa di domenica del Blogger Love Project, oggi con grande fatica e in ritardo di un giorno riesco a riportarmi sulla retta via e a rispettare l'impegno che mi ero presa, anche se questa tappa non sarà completa, ma farò un solo tag dei due proposti :(
Finalmente sono riuscita a sistemare la pagina dedicata alla TBR, l'ho riscritta tutta e ripubblicata e aggiornato dall'ultima lettura fatta, spero questa volta di riuscire ad aggiornarla costantemente. Anche per le recensioni sono soddisfatta, nonostante tutti gli impegni e gli imprevisti di questo periodo sono riuscita a cavarmela ed ho recuperato un po' di recensioni, per quanto riguarda gli obiettivi che hanno a che fare con commenti e seguire altri blog, purtroppo non sto riuscendo assolutamente e non sapete quanto questa cosa mi faccia rabbia. Sono di nuovo indietro con le risposte ai vostri commenti e non riesco mai a trovare cinque minuti per dare una sbirciatina agli altri blog che partecipano al BLP, così come non riesco a seguire i blog che più amo. Un vero disastro su questo fronte.
Ma cerco di farmi perdonare (anche se non ha molto senso) pubblicando questa nuova tappa del BLP.

Day Six:
Guilty Blogger Tag
Libri che praticamente tutti ti hanno consigliato ma che tu non hai ancora letto!

Questo tag non sarà difficile, non esiste un numero massimo o minimo di libri da mettere e sicuramente non avrò problemi a trovare libri che mi consigliano in continuazione ma che io non ho ancora letto xD
Ovviamente non citerò tutti i libri che mi vengono consigliati ripetutamente, perché potrei non concludere mai questo post, ma cercherò di ricordarmi tutti quei consigli "storici" e tampinanti che mi arrivano almeno una volta a settimana xD


Prima di qualsiasi altra cosa devo citare per forza Harry Potter. Ormai chiunque mi consiglia (in modi più o meno tranquilli xD) di leggere questa serie. Io ho iniziato, ho letto il primo libro e l'ho amato molto, purtroppo però dopo aver letto il primo mi sono bloccata di nuovo per una mia stupida mania. Non riesco a trovare i libri nell'edizione economica che ho io e così devo aspettare di avere da parte dei soldi e comprarmi i libri nella nuova edizione che è uscita, prima o poi ce la farò (confido nel Natale e nel compleanno xD) e una volta a dispozione sicuramente non mi farò pregare più tanto :)



Sicuramente ci vuole una menzione d'onore anche per Le cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin. Anche in questo caso credo di ricevere consigli a riguardo ogni settimana xD Ho comprato il primo libro (quello singolo italiano -.-) e mi sono pentita di questa scelta, avrei voluto comprare il librone dove in Italia hanno unito i primi due libri (se non sbaglio) e così anche in questo caso rimando e rimando la lettura senza un vero motivo particolare. Ce la farò, ne sono certa, non vi deluderò così tanto :)



Decine e decine di blogger mi consigliano di leggere i libri di Colleen Hoover, ma io, dopo aver letto "Tutto ciò che sappiamo dell'amore" mi sono bloccata. Nonostante io abbia adorato questo romanzo, non riesco a farmi intrigare e catturare dagli altri volumi pubblicati in Italia. Non so se questo mio istinto sia corretto oppure no, ma per ora non riesco proprio a farmi venire la giusta scintilla che faccia nascere la giusta curiosità. Rimane il fatto che se per caso trovo il momento giusto vorrei poter iniziare in ordine cronologico di pubblicazione, perché ultimamente mi è venuta questa fissa xD



Come non citare la serie Black Friars di Virginia de Winter, c'è stato un periodo in cui ogni persona vivente me la consigliava, ora le acque si sono calmate, ma rimane il fatto che i consigli continuano ad arrivare e che il primo libro staziona ancora nella mia libreria... Spero riuscirò a leggerlo presto, perché per come stanno andando le cose ho paura di trovarmi fregata e non riuscire a comprare gli altri volumi e poi non posso usare più la "scusa" del libro troppo grosso perché negli ultimi mesi ne ho letto uno ancora più lungo xD



Consigliati un pochino meno, ma sempre in modo abbastanza consistente ci sono i libri di Camilla Läckberg. Mi ispira molto, ma non mi sono ancora decisa a comprare suoi libri, ed il problema per ora è uno solo: ogni nuovo autore thriller a cui mi avvicino a scritto delle serie e le serie thriller di solito non sono come quelle a cui sono abituata, sono lunghe lunghe lunghissime e mi scoccia intraprendere la lettura di una serie per poi iniziarne un'altra altrettanto infinita... Rimane il fatto che i libri di quest'autrice mi ispirano molto e prima o poi mi lascerò convincere e li comprerò :)


E per finire infilo in questo tag un consiglio abbastanza recente che viene da più persone: i libridi Jodi Picoult. Dovete sapere che sul mio cellulare e anche sul computer (per essere sicura di non perdere la bussola xD) ho una lista delle bibliografie degli autori che vorrei provare a portare a termine, almeno fino ai libri pubblicati finora in Italia. La Picoult rientra tra questi, nonostante io non abbia mai letto niente di suo, mi sono già stilata la lista delle sue opere che spero potrò iniziare a breve :)


Bene ragazzi, sono riuscita ad arrivare alla fine di questo post, sono stata sintetica e sono fiera di me, ma non sono assolutamente contenta per come sto portando avanti il BLP, spero di avere tempo di riprendermi un pochino prima della conclusione... se così non sarà inizio già a scusarmi con tutti quei blog che partecipano ma che non riesco a commentare :(
Intanto, nei commenti fatemi sapere quali sono i vostri libri più consigliati e che ancora non avete letto, vediamo di scambiarci qualche consiglio "involontario" xD

lunedì 20 ottobre 2014

If I Say... #6

è una rubrica mensile ideata da me e da Leda del blog Dreaming Fantasy,
che consiste nell'associare un libro a una parola chiave.

Buon pomeriggio a tutti, eccomi di nuovo con voi. Oggi avevo questi due impegni (il post di NBNV e la rubrica) che non volevo e non dovevo assolutamente saltare. Io e Leda nei mesi scorsi non siamo riusciti a pubblicare con costanza questa rubrica, infatti l'ultimo post risale al mese di luglio... ecco perché oggi dovevo riuscirci a tutti i costi e ce l'ho fatta, anche se con grande fatica.

Per la puntata di oggi io e Leda abbiamo riflettuto e abbiamo pensato che la parola scelta fosse ideale per questo periodo. Abbiamo scelto la parola MALINCONIA e sicuramente questo sentimento caratterizza la stagione dell'autunno, ovviamente l'autunno non provoca solo malinconia, ma sicuramente i colori grigi e le giornate piovese aiutano.
Vediamo subito insieme quali libri abbiamo scelto io e Leda per questa puntata :)



IL PROFUMO DEI LIBRI
→ "Con la parola malinconia è inevitabile per me pensare a Tutto l'amore di nonna Lola di Cecilia Samartin. Questo libro è stata una vera sorpresa per me e l'ho amato moltissimo. Leggendolo e ripensandoci mi viene subito malinconia per la storia raccontata, ma soprattutto la malinconia di quelle tipiche grandi famiglie che si riuniscono ad ogni piccola occasione, in cui più generazioni si mettono a confronto e si abbracciano... nonni, genitori, figli, nipoti! Mi mancano quei momenti splendidi che si vivono quando tutta la famiglia per intero si incontra, quei momenti fatti di calore e accoglienza, di affetto e di risate. Quando si sta bene con semplici e sinceri abbracci e un buon pasto su una tavola imbandita."


DREAMING FANTASY
→ "Se penso alla malinconia, un sentimento triste fatto di mancanza e nostalgia, mi viene in mente La veranda delle magiche attese di Juliette Fay. Mi sono procurata questo libro tramite uno scambio, scegliendolo quasi per puro caso. La cover mi aveva catturato e la trama mi trasmetteva qualcosa di speciale. Infatti leggendolo ho capito che non mi sbagliavo. Con questo romanzo ho sentito una fortissima malinconia e tristezza. Le lacrime di commozione si mescolavano ai sorrisi che l'autrice è riuscita a strapparmi da una pagina all'altra. La veranda delle magiche attese racconta la storia di una donna che ha perso tutto e che deve lottare per amore dei suoi figli. Un libro che consiglio di leggere a tutti, sicuramente non leggero, ma che vi farà emozionare."





Finalmente siamo tornate con questa bella rubrica che mi mancava davvero tanto. Ora lascio la parola a voi e ai vostri pensieri... qual è il primo libro che vi viene in mente pensando alla parola MALINCONIA? Può essere la storia in sé che vi riporta a questa emozione, oppure semplicemente la copertina con i suoi colori... insomma, fatemi sapere tutto quello che vi viene in mente ed ovviamente aspetto di sapere anche cosa ne pensate delle scelte mie e di Leda, se conoscevate i libri o se vi abbiamo incuriosito :) Al prossimo mese con un nuova puntata, spero proprio non ne salteremo più *_*

New Blogs, New Voices: Drops of Colors

Buongiorno e buon lunedì a tutti voi... questo è un periodo davvero incasinato, nonostante le ferie ho avuto grossi problemi a stare dietro al blog super affollato di post che avevo in mente e così ho dovuto saltare qualcosa. Ieri ero da mia mamma, la vedo così poco che non mi sono preoccupata di altro e così ho saltato (di nuovo) la rubrica Weekly Books e il post per la BLP che mi ero prefissata di pubblicare ieri. Oggi per un soffio riesco a pubblicare questa mia iniziativa, anche perché sinceramente se non fossi riuscita a rispettare neanche questo mio impegno mi avrebbe dato molto molto fastidio.

Eccoci con la terza puntata dell'iniziativa ideata da me in cui ogni settimana intervisterò un blogger (e il suo blog, ovviamente xD) nuovo nella blogsfera e cercherò, come meglio posso, di farlo conoscere a tutti voi e farvi apprezzare il suo "lavoro". Qui di seguito vi lascio la "lista" dei blog intervistati finora, nel caso in cui vi venisse voglia di buttarci un occhio e ovviamente, come ad ogni puntata, cliccando sul banner verrete riportati al primo post dell'iniziativa in cui spiego cos'è e perché ho deciso di organizzarla.
Le puntate precedenti:

Oggi faremo quattro chiacchiere con Cerrie, la proprietaria di Drops of Colors

Ciao a tutti! Mi presento: qui su blogger probabilmente mi conoscete come Cerrie. In realtà il mio vero nome è Martina (non mi è mai piaciuto granché), ho 22 anni e mi sto per laureare in infermieristica. È stata la scelta giusta? Forse si, forse no.. è stato un atto di vigliaccheria: ho sempre saputo che quella non era la mia strada (nonostante mi piaccia quello che faccio, non fraintendetemi), ma la paura di seguire il mio cuore e intraprendere una strada di cui non potevo vedere come sarebbe stata la fine, era immensa. Quindi ho messo da parte le mie passioni e i miei sogni per fare l’infermiera! Ormai sono arrivata al capolinea quindi concludiamo questa avventura e, se proprio vorrò, potrò pur sempre intraprenderne un’altra.
Ad undici anni un gufo ha picchiato il suo becco alla mia finestra e mi ha lasciato la lettera: ho frequentato la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, sono stata smistata in Corvonero (Un ingegno smisurato per il mago è dono grato), ho un gufo di nome Siria e la mia bacchetta è costituita da legno di sicomoro con nucleo di unicorno, lunghezza 13 pollici e tre quarti, ragionevolmente flessibile. La mia materia preferita è stata, dal primo anno, pozioni ed ero anche nella squadra di Quidditch (cercatore!). Va beh. Occhei sto scherzando.
Torno seria!
Oltre a studiare, gioco anche a pallacanestro, da 11 anni ormai! Fa parte della mia vita e non potrei pensare di rinunciarci. Per me è come respirare. Il mio giocatore preferito è Danilo Gallinari, nonché mio marito (ma lui ancora non lo sa.. ssshh!).
Parlando del blog. Il mio piccolo angolino è nato nell’agosto dello scorso anno (2013): avevo già provato ad aprirne uno su Wordpress ma non mi piaceva come piattaforma (anzi, facevo molta fatica a capire come funzionava) quindi poi è stato cancellato.
Drops of Colors è stato aperto per un mio personale bisogno di sfogarmi. Se andate a rileggere i primi post (non fatelo! Me ne vergogno da morire! Ma non mi va nemmeno di cancellarli…) vedrete che non parlano di libri, bensì di ciò che mi accadeva durante le giornate! Era un po’ una sorta di diario..
Poi ho iniziato a seguire i primi blog letterari e da lì ho deciso di trasformare anche il mio in un lit-blog. Mi fa strano definirlo così: io non sono una professionista. Scrivo di libri solo perché sono una mia passione e mi piace condividere con altre persone i miei pensieri riguardo le letture che faccio.
Comunque a volte mi capita ancora di pubblicare post su cose random che non riguardano il mondo dei libri (non ditelo a nessuno, ma sono i post che preferisco, anche se nessuno li legge!)
Ad oggi posso contare 72 iscritti che seguono i miei deliri: pochi ma buoni, dico sempre io!
Riguardo ai libri che leggo. Adoro soprattutto i Fantasy (sono una Potterhead sfegatata se non l’avevate ancora capito) e i distopici. I miei romanzi preferiti sono, appunto, la saga della Rowling, The Maze Runner di James Dashner e Una Serie di Sfortunati Eventi di Lemony Snicket (che vorrei rileggere). Questa è la mia top 3. Ce ne sono molti altri poi che variano ogni settimana!

Ed ora passiamo all'intervista fatta a Martina, ci tengo a precisare che le domande sono abbastanza e che ho chiesto io, espressamente, di non essere riassuntivi, ma di lasciare libero sfogo a parole e pensieri, così da poter conoscere meglio ogni blogger :)

sabato 18 ottobre 2014

Recensione: "Il lago dei desideri" di Susan E. Phillips

Buongiorno a tutti e buon sabato carissimi, oggi pausa dal Blogger Love Project, userò questo tempo a disposizione per pubblicare un'altra recensione e continuare così nel mio obiettivo di recuperare alcune di quelle in arretrato.

Questa stazione nel mio computer da tanto, tantissimo tempo, esattamente dal 2 gennaio, cioè l'inizio di quest'anno °___° Aiutooooooo! Pensate che oltre a questa ne ho altre 3 scritte a gennaio, povera me. Comunque, meglio che non penso a tutte quelle che ho in arretrato che potrebbe venirmi lo sconforto... meglio che vi parlo del libro che ho scelto per oggi: Il lago dei desideri, della mia amata Susan Elizabeth Phillips.



Trama:
Molly Somerville ha una vita (quasi) perfetta: adora il suo barboncino, il suo lavoro di scrittrice per bambini, il suo minuscolo loft. L’unico neo è la sua cotta storica per un quarterback scavezzacollo, quel detestabile e superficiale e irritante e… meraviglioso Kevin Tucker, che finora non ha fatto altro che ignorarla. Il talento di Molly per ficcarsi nei guai la porterà proprio tra le sue braccia, a farsi spezzare il cuore in una sola notte. Eppure Kevin tornerà nella sua vita quasi perfetta per una vacanza sul lago, dove Molly sarà costretta a vedersela con artisti ipocondriaci, giovanissimi sposi e vecchie pantere hollywoodiane, ma prima di tutto con sé stessa. Perché l’amore può far soffrire, sì, ma a volte può anche, a sorpresa, far bene come una risata.






Rating:

Serie "Chicago Stars":
#1 Il gioco della seduzione (2012)
#2 Heaven Texas. Un posto nel tuo cuore (2012)
#3 E se fosse lui quello giusto (2013)
#4 Un piccolo sogno (2013)
#5 Il lago dei desideri (2013)
#6 Lady Cupido (2014)
#7 Seduttore dalla nascita (2014)

venerdì 17 ottobre 2014

Blogger Love Project. Day 4: My Reading Spot + Re-Reading

Buon pomeriggio, dopo un giorno di pausa torno con questa splendida iniziativa che si chiama Blogger Love Project. Una idea gradiosa avuta da Juliette, Veronica e Mel e Mys, oggi sono leggermente in ritardo in confronto all'orario dato per questa tappa, ma non è un problema per fortuna :)
Prima di chiacchierare insieme dei temi dati per la giornata di oggi vorrei ringraziare tutti voi per i splendidi commenti che mi state lasciando per il raggiungimento dei 1000 follower di questo blog.
Voi non avete idea di quanto sono felice, contenta e anche incredula. Queste sono poche righe, ma vorrei riuscire a fare un vero e proprio post in cui ringrazio tutti voi per quello che mi date ogni giorno. GRAZIE DI CUORE!


Day Four:
My Reading Spot
Dove quando e come leggi? Descrivi il tuo tipico “reading spot”!

Per il post di oggi avrei voluto fare le foto ai miei posti preferiti e più usati per la lettura, purtroppo però non sono riuscita a causa di mancanza di tempo. Avrei voluto fare foto particolari, ma a forza di stare a riflettere su come farle il tempo è passato e sono rimasta senza tempo -.-
Così mi tocca ripiegare sulle parole (so che vi state mettendo le mani nei capelli dalla disperazione, non nascondetevi xD), dovrete sopportare le mie chiacchiere, ma cercherò di essere veloce. Ve lo prometto u.u

Io non sono solita portarmi in giro libro o Kindle (quest'ultimo men che meno °_°) perché non uso i mezzi pubblici e non ho altri "buchi liberi" quando sono fuori casa. Le rare volte che prendo il treno allora ovviamente mi porto dietro un libro, ma non è un "tipico" reading spot :)

Leggo in casa, sempre, che sia inverno o estate. In estate mi piacerebbe andare al parco del mio paese e mettermi a leggere all'aria aperta, ma finora non l'ho ancora fatto... in effetti vorrei provare il prossimo anno :)

Le postazioni sono:
  • Camera, letto matrimoniale; in base alla presenza del mio moroso o meno, la luce accesa è quella della abat jour oppure quella della lampada grande da soffitto. Questa postazione è la più gettonata per la sera, prima di andare a letto devo leggere almeno una mezzora; ma alcune volte mi metto nel letto anche nel pomeriggio, quando ho un po' di tempo per rilassarmi
  • Cucina, sedia; ebbene sì, una delle postazioni che più uso è proprio questa. La cucina è la postazione della lettura di fortuna, mentre cucino oppure mentre faccio qualche faccenda particolare in casa, ecco che nei momenti di pausa o attesa mi potete trovare a sedere sulla sedia con il libro appoggiato sul tavolo... un po' di volte ho fatto bruciare cena/pranzo e dopo un paio di litigate col moroso ora ci sto più attenta xD
  • Salotto, poltrona; questa è la postazione più recente. Abbiamo comprato poco tempo fa all'Ikea una poltrona e dopo aver scoperto la sua comodità, capita sempre più spesso che mi sistemo su di essa nelle posizioni più strambe per leggere in tutta tranquillità. E' anche un modo per non isolarmi totalmente dalla vita famigliare, magari mentre gli altri guardano la tv io mi sistemo sulla poltrona e leggo, e in questo caso le interruzioni non mi danno mai fastidio :)


Ho finito ragazzi e non ditemi che sono stata prolissa o noiosa ahahah, in effetti non mi sembra vero di essere riuscita a scrivere così velocemente e così poco... spero di riuscire anche con la seconda parte del post di oggi xD


Day Four:
Re-Reading
Cosa ne pensi delle riletture? Quali libri hai riletto nell'ultimo anno? Quali sono i libri che vorresti rileggere?

Anche in questo caso cercherò di non perdermi troppo in chiacchiere.
Ammetto che non sono mai stata una lettrice dedita alle riletture, nemmeno prima di aprire il blog quando avevo molti meno libri da leggere.
Ho riletto in modo quasi spasmodico un libro che ci avevano assegnato alle medie "Avventura metropolitana" di Ermanno Detti. Ecco, questo libro, non ricordo il motivo, mi era piaciuto così tanto da leggerlo e rileggerlo fino allo sfinimento; mi piacerebbe provare a leggerlo adesso e vedere se ritroverei quella "magia" che provai tanti tanti anni fa :)
Ho riletto pochissimi altri libri, tra cui la serie di Twilight (tutti i libri a parte l'ultimo che ho letto una sola volta), i due che ho riletto di più sono proprio i primi due: Twilight e New Moon; ho riletto Perfetto di Alessia Esse per il gruppo di lettura che ho organizzato io stessa e si ricordo bene (sono un po' messa male con la memoria) non ho letto altro °___° mio dio, mi faccio quasi schifo.
Però entro la fine dell'anno ho intenzione di rileggere "Forte come l'onda è il mio amore" di Francesco Zingoni, ho proprio un bisogno fisico di immergermi di nuovo in questo libro.

Vorrei poter dedicare molto molto più tempo alle riletture, perché credo che siano importanti, ovviamente parlo di letture dei libri che più mi sono piaciuti, anche se ogni tanto penso di rileggere libri che non ho apprezzato molto ma che credo di poter apprezzare di più ad una seconda lettura. E' un modo per ritrovare i personaggi, le ambientazioni e le storie che tanto abbiamo amato, un modo per comprendere ancora meglio il libro e magari scoprire aspetti che alla prima lettura, presi dall'entusiasmo e dalla curiosità, ci eravamo persi a "causa" di una lettura più veloce.
Purtroppo con tutti i libri che ho in attesa di essere letti per la prima volta e con tutti quelli che vengono pubblicati è difficile trovare il tempo per rileggere, ma vorrei darmi un obiettivo per il prossimo anno, cioè fare delle riletture, tenermi del tempo per i libri che più ho amato. Spero ci riuscirò *_*


Oggi sono fiera di me, sono riuscita ad essere concisa e sono contentissima, perché ho detto tutto quello che dovevo dire e l'ho fatto in poche parole in confronto a i super discorsi che faccio di solito.
Aspetto i vostri commenti in cui mi parlate sia dei vostri reading spot, sia delle vostre riletture... sono curiosa di sapere dove leggete e come leggete e che rapporto avete con le riletture :)

Prima di concludere vorrei scusarmi con tutte le altre blogger che continuano a commentare i miei post, all'inizio sono riuscita a seguire con piacere molti dei blog che partecipano alla BLP, purtroppo ora con l'imprevisto che ho avuto e di conseguenza la diminuzione del tempo a mia disposizione, devo fare delle scelte: ho continuo con i miei post, oppure seguo tutti gli altri blog. Non riesco a fare entrambe le cose, purtroppo. Anche gli obiettivi che mi ero data all'inizio non so se riuscirò a rispettarli. Il layout, anche se non sembra, l'ho già sistemato qui nella barra di destra ma può essere ci rimetterò ancora mano; con le recensioni sto mantenendo il ritmo che volevo ed anche con le risposte ai commenti del mio blog sto riuscendo a farcela. Purtroppo non ho ancora sistemato la TBR e neanche altre pagine del blog che volevo mettere un po' a posto e cambiare, così come non riesco a seguire i blog che più amo :( E' vero che mancano ancora un bel po' di giorni e spero di portare a termine tutti gli obiettivi.

Blogtour: "Infinito" di Alessia Esse - Tappa #7

Buongiorno ragazzi, ed ecco uno di quei post che mi rendono felici e che mi emozionano moltissimo.
La mia storia con la Trilogia di Lilac scritta da Alessia Esse è molto intensa. Dopo aver creato il mio primo GdL proprio con la lettura di "Perfetto" (il primo libro della trilogia), dopo aver partecipato al blogtour per la pubblicazione di "Segreto" (il secondo libro della trilogia), non potevo assolutamente tirarmi indietro nel dedicare un altro spazio del mio blog ad Alessia Esse, alle sue parole e al suo ultimo libro...INFINITO
E non è detto che dopo questo post non accadrà altro su questo blog in riferimento alla trilogia, ma mi cucio la bocca e vi lascio con la curiosità (sono perfiduccia, lo so ahahahah)

Ora occupiamoci insieme della settima e ultima tappa del tour dedicato ad Infinito.
Vi lascio una piccola presentazione del romanzo, il calendario del tour nel caso in cui alcuni di voi si fossero persi alcune tappe; dopo di che parleremo insieme ad Alessia Esse delle ambientazioni e dei luoghi che hanno caratterizzato Infinito, ed alla fine un bel Giveaway per tutti voi che seguite con passione questa trilogia.

Titolo: Infinito
Autore: Alessia Esse
Serie: La trilogia di Lilac #3
Data di uscita: 30 settembre 2014
Prezzo: 15,44 (cartaceo) - 2,99 (ebook)
Pagine: 524

Trama:
Lilac Zinna e Margot Riford hanno una missione: smantellare il governo di Vega G. Le ragazze hanno un piano: Lilac distruggerà l'USP dall'interno, fingendosi alleata della Presidentessa, mentre Margot raggiungerà la Francia per raccontare alle donne la verità sulla Sindrome. Il piano è difficile, ma Lilac e Margot hanno degli alleati: Lilac ha Elia al suo fianco, e Margot non sarà sola quando partirà da Pontenero per tornare a Malorai. Ciò che le due non hanno messo in conto, però, è che nel mondo creato da Vega G le sorprese sono sempre dietro l'angolo, assieme a nuove verità che, nell'ultimo libro de La Trilogia di Lilac, stravolgeranno e - in alcuni casi - distruggeranno la vita dei protagonisti. Insieme, Lilac e Margot lotteranno per impedire che il peggio accada; per evitare che la Presidentessa porti a termine il suo vero progetto.


Il calendario:
3 ottobre: Reading is Believing (Estratto: Il prologo)
6 ottobre: She was in Wonderland (La playlist del libro)
8 ottobre: Please Another Book (Estratto + recensione)
10 ottobre: Libri & Popcorn (Intervista all'autrice)
13 ottobre: Coffee & Books (Intervista all'autrice)
15 ottobre: Libri da favola (Le scene tagliate)
17 ottobre: Il profumo dei libri (Le ambientazioni + Giveaway)



giovedì 16 ottobre 2014

Giveaway di Halloween.

Buongiorno ragazzi, avevo una tremenda paura di non fare in tempo, invece sono riuscita ad organizzarmi ed oltre a tutti i vari post della BLP e i soliti del blog, oggi vi propongo anche un Giveaway.
Halloween si sta avvicinando e quest'anno vorrei festeggiarlo con voi dandovi la possibilità di vincere dei libri a tema con questa splendida e stregata festività.
E questa volta, per semplificarmi le cose, mi sono affidata anch'io al Form che ormai quasi tutti i blogger usano.

<a href="http://profumo-di-libri.blogspot.com/2014/10/giveaway-di-halloween.html" target="_blank">
<img src="http://i.imgur.com/nArBpPw.png"/></a>


Come partecipare:
  • Essere lettori fissi del blog
  • Lasciarmi la vostra mail nei commenti
  • Condividere il banner sui vostri blog
  • Seguirmi su twitter: @AlessiaNightOwl (facoltativo)
  • Condividere il Giveaway sui social network (facoltativo)
  • Nei commenti dirmi con che accout mi seguite su twitter e lasciarmi i link delle condivisione (se ne avete fatte)
Ed ecco la parte più importante:
nei commenti dovrete condividere con me una citazione (o al massimo due) di un libro o film, ma devono essere assolutamente a tema Halloween.

I premi in palio:
Ringrazio le varie case editrici che hanno messo a disposizione delle copie cartacee e tra questi ci sarà anche un libro messo in palio da me.
  • Una copia di "I racconti di mezzanotte" di Nick Shadow
  • Una copia di "Unbreakable" di Kami Garcia
  • Una copia di "Il segreto del bosco" di C.J. Daugherty


Chi vince:
I vincitori saranno due e verranno scelti in modo diverso.
Un vincitore verrà scelto in base alla citazione più paurosa e terrificante, mentre uno verrà scelto in base alla citazione più simpatica e fantasiosa (ma sempre a tema Halloween, ve lo ricordo xD)
Il primo potrà ricevere due libri, mentre il secondo riceverà il libro rimanente.

Il Giveaway scade, ovviamente il 30 OTTOBRE, il giorno dopo sceglierò i vincitori a cui verrà inviata una mail in privato. In bocca al lupo a tutti e sbizzarritevi con le citazioni, che sono curiosissima *_*


Recensione: "Niente è come te" di Sara Rattaro

Buondì carissimi, continuo a tenere fede al mio impegno. Uno dei miei obiettivi era recuperare delle recensioni in arretrato e così sto facendo, vorrei riuscire a mantenere il ritmo di almeno un paio di recensioni a settimana fino alla fine dell'anno così da recuperarle quasi tutte, spero. Ne ho 56 già scritte sul computer, in attesa di essere pubblicate, sono tantissime °_°

Oggi vi parlo del nuovo libro di un'autrice italiana che ormai adoro con tutta me stessa, ogni suo libro letto è riuscito a donarmi emozioni fortissime. Niente è come te di Sara Rattaro.

Trama:
Nessuno fa solo cose giuste o sbagliate. Siamo luce e ombra insieme.
Due scatole colme di libri, pupazzi e tante fotografie. Tutto il mondo di Margherita è racchiuso in quelle poche cose. In spalla il suo adorato violino e tra le mani un biglietto aereo per una terra lontana: l'Italia. La terra dove è nata e che non rivede da quando è piccola.
Ma ora è lì che deve tornare. Perché a quasi quindici anni Margherita ha scoperto che a volte è la vita a decidere per noi. Perché c'è qualcuno che non aspetta altro che poterle stare accanto: Francesco, suo padre. Il suono assordante dell'assenza di Margherita ha riempito i suoi giorni per dieci anni. Da quando sua moglie è scappata in Danimarca con la loro figlia senza permettergli di vederla mai più.
Francesco credeva fosse solo un viaggio. Non avrebbe mai pensato di vivere l'incubo peggiore della sua vita. Eppure, ora che Margherita è di nuovo con lui, è difficile ricucire quello che tanto tempo prima si è spezzato. Francesco ha davanti a sé un'adolescente che si sente sbagliata. Perché a scuola è isolata dai suoi compagni e a casa passa le giornate chiusa nella sua stanza. Ma Francesco giorno dopo giorno cerca la strada per il suo cuore. Una strada fatta di piccoli ricordi comuni che riaffiorano. Perché le cose più preziose, come l'abbraccio di un padre, si possiedono senza doverle cercare. E quando Margherita ha bisogno di lui come non mai, Francesco le sussurra all'orecchio poche semplici parole per farle capire quanto sia speciale: "Niente, ma proprio niente, è come te, Margherita".

Rating: