venerdì 7 agosto 2015

Pausa maternità!

Ebbene sì, è arrivato il momento!
Come molti di voi sapranno, sono incinta e ormai sono alla fine della gravidanza. Il termine è stato dato per il 24 agosto, ma sono mesi che io sono convinta di partorire prima e i segnali che mi sta mandando il mio corpo fanno intendere proprio questo. Volevo aspettare un altro po' per fare questo post, ma non voglio rischiare di trovarmi senza la possibilità di farlo.

Ho deciso di mettere il blog in pausa a tempo indeterminato, perché sicuramente il nuovo arrivato, che si chiama Davide, mi porterà via un bel po' di tempo, poi quando riprenderò anche il lavoro i miei ritmi cambieranno, le mie pause anche e il mio tempo libero sarà molto limitato. Non ho intenzione di abbandonare il blog per sempre, ma non posso assolutamente dirvi quando tornerò e non so nemmeno se tornerò attiva tanto quanto prima. Può anche essere che deciderò di pubblicare solo recensioni ogni tanto, lasciando perdere tutto il resto, oppure può essere che troverò il modo di continuare ad occuparmi di questo mio angolino...
Tutto quello che posso dirvi per ora è che non vedo l'ora di diventare mamma a tutti gli effetti per la seconda volta e che il blog non verrà abbandonato per sempre.

Credo di non poter aggiungere molto altro, dopo questo post, nella home del blog comparirà un mega-bannerone che mi sono fatta fare dalla mia dolce Denise, che annuncia a tutti che il blog è chiuso proprio per maternità.
Per chi volesse continuare a seguirmi credo che, passate le prime settimane, continuerò ad aggiornare con i miei tempi, il mio profilo Goodreads e quello Facebook, proprio perché mi portano via meno tempo, se volete possiamo sentirci tramite questi due social network, qui sotto vi lascio i link a Goodreads, alla pagina facebook e al mio profilo personale di facebook.
Ed ora posso solo dirvi grazie del sostegno e dell'affetto e arrivederci al prima possibile!



Fonte per l'immagine

lunedì 3 agosto 2015

Lega dei Lettori: ringraziamenti e regali

Buondì ragazzi, come vi avevo promesso eccomi con il post finale e di chiusura della Lega dei Lettori.
Vi avviso che non so quanto mi dilungherò, dipende il mio cuoricino cosa mi suggerirà di fare mentre scrivo :)
Ho iniziato questo progetto con tanti dubbi, ero esaltata ma non ci speravo troppo sulla sua riuscita. Già il fatto che non sono riuscita ad organizzarmi in tempo per farlo iniziare all'inizio dell'anno, era una cosa che mi infastidiva, ma ho pensato dentro di me che avrei potuto provare comunque e al massimo ci avrei fatto una brutta figura e avrei avuto un'iniziativa senza partecipanti...
Per fortuna il riscontro da parte vostra è stato buonissimo, con il primo post le iscrizioni sono state tantissime, quasi una sessantina, peccato che di questi 60 in realtà i partecipanti reali sono stati un po' pochini, cioè con un riscontro del genere con il primo post mi aspettavo qualcosa di più, ma non posso assolutamente ritenermi delusa, anzi...
E' stato bello vedere come votavate nei sondaggi, come alcuni di voi leggevano il libro subito ed altri arrivavano al pelo proprio...ma la cosa più bella, almeno per come la vedo io, è stato comprendere quanto un libro può trasmettere cose simili e allo stesso tempo farci provare sensazioni diverse. Leggere i vostri pareri liberi, cioè non condizionati dagli altri, e rendermi conto che alcune volte erano quasi identici, ed altre erano così diversi che sembrava impossibile associarli allo stesso libro, mi ha fatto comprendere ancora di più quanto la lettura è personale e quanto può entrare nelle nostre vite cambiandole.
Questo dovrebbe essere un post di ringraziamento e di arrivederci spero, perché sì, mi piacerebbe rifare questa bella esperienza della Lega, insieme a voi, magari quando mi sarò ripresa un po' dal parto e quando il piccolo pargolo inizierà a non occupare ogni singolo minuto della mia vita :) Chissà, magari potrebbe venirmi qualche buona idea per rendere l'iniziativa interessante per più persone...l'unica cosa che sono certa non ci sarà nella prossima edizione della Lega è il giveaway finale, perché mi sono rotta le scatole di vedere gente che partecipa ad iniziative solo per avere la possibilità di avere qualcosa gratis. La lettura dovrebbe essere libera e incodizionata ed io non voglio che la mia Lega sia condizionata da un giveaway. Spero questo discorso potrete comprenderlo e condividerlo.
Ovviamente il GA che vi ho promesso ad inizio Lega ci sarà, ma non aspettatevi post da condividere, punti in più o chissà cos'altro, ma tra pochissimo capirete cosa intendo :)

sabato 1 agosto 2015

Readings Recap #11

Buongiorno, buon sabato e buon inizio mese di agosto miei cari lettori :)
Non avete idea di quanto mi dispiace vedere il blog così poco attivo da parte mia e poco frequentato da parte vostra, ma mi sa che dovrò farci l'abitudine ed iniziare a entrare nell'ottica che Facebook e Goodreads saranno più facilmente aggiornabili da parte mia dalle prossime settimane fino a data da decidere :) Credo ci metterò un po' a mettermi l'anima in pace, ma spero in qualche modo di ritrovare sempre qualcuno qui che ha voglia di leggere le mie chiacchiere librose e non :)
Oggi ho veramente un sacco di libri di cui parlarvi, infatti l'ultimo recap delle letture risale al 24 giugno °___° devo parlarvi di ben 6 libri e se non avessi pubblicato alcune recensioni sarebbero stati ben 10 (AIUTO °_°), dunque bando alle ciancie direi proprio che è il caso di iniziare xD
Rubrica a cadenza casuale inventata da me, dove parlo brevemente delle ultime letture portate a termine.

La casa dei cani fantasma di Allan Stratton
★★★½
Un libro molto dark, una specie di thriller per ragazzini, in cui il protagonista si fa amare moltissimo grazie al suo modo di fare così umano e reale. Tanti piccoli misteri che vengono portati avanti in maniera impeccabile, piccoli colpi di scena che lasciano il lettore a bocca aperta. Ho apprezzato più di tutto il modo in cui l'autore porta il lettore, insieme al protagonista, a dubitare della sua sanità mentale. Nonostante tutto però non è uno di quei libri memorabili, anche se molto carino, godibilissimo, semplice e coinvolgente.
Graceling di Kristin Cashore
★★★★
Non ho la più pallida idea del perché, ma da Graceling mi aspettavo qualcosa di totalmente diverso, partendo dall'ambientazione... Beh, le sorprese sono state molto gradite e ci ho messo davvero poco ad entrare nella storia e sentirmi coinvolta. Ho apprezzato molto la protagonista coraggiosa ma non esagerata, molto più realistica di tanti altri personaggi fantasy. Ho amato molto le ambientazioni che riuscivo ad immaginare nella mia mente in modo molto vivido ed ho amato tantissimo la storia in sé e la struttura di tutto il libro. Sicuramente continuerò la serie sperando non mi deluderà.
I misteri di Chalk Hill di Susanne Goga
★★★★
Ammetto di essere rimasta piacevolmente colpita dagli argomenti trattati. L'ambientazione è splendida, mi sono sentita catapultata in quei tempi e luoghi senza possibilità di scampo. Ho apprezzato moltissimo i personaggi, come si rapportano tra di loro e il modo in cui si incastrano bene nella storia. Gli intrighi e i misteri la fanno da padroni e nonostante tutta la trama sia abbastanza semplice (a tratti banale), per me è stato un piacere arrivare alla fine e comprendere tutti i misteri, le menzogne e i segreti celati.
Coraline di Neil Gaiman
★★★★
Gaiman per me è sinonimo di garanzia, anche se ammetto che questo tra i suoi è il libro che finora mi è piaciuto meno. La storia è riuscita a trasportarmi, l'ho vissuta in modo ricco e intenso, ma non mi ha convinto del tutto, non so di preciso il perché forse è semplicemente una cosa mia personale. E' indubbio quanto Gaiman sia fantasioso e a tratti visionario, quanto sia personale e unico nel suo stile e nelle sue storie. Una storia di fantasia, con elementi fantastici, surreali, ma con una base molto solida e potente in grado di emozionare e far riflettere e di dare piccoli insegnamenti ai più giovani lettori.
L'amuleto d'ambra di Diana Gabaldon
★★★★
La parte storica è sempre molto elaborata e ben studiata, tanto che in alcuni punti la noia sembrava affacciarsi tra le mie sensazioni. Per fortuna sono rimasta così affascinata dal cambio repentino di ambientazione e dall'evolversi del rapporto tra Jamie e Claire, che la noia non si è mai impossessata di me. Ho amato l'ambientazione francesce in rapporto a quella scozzese del primo volume, è stato splendido vedere come Jamie e Claire si uniscono sempre più e come si rapportano con i cambiamenti. Nel complesso la Gabaldon è una grandissima narratrice, che è riuscita a creare due personaggi così meravigliosi e ben bilanciati che è puro piacere leggere le loro "avventure".
La morte avrà i tuoi occhi di Josh Malerman
★★★
Avevo aspettative alte, ma non esorbitanti e purtroppo sono rimasta parzialmente delusa. Ho trovato l'idea di base geniale e originale, purtroppo credo sia stata strutturata in modo troppo vago e freddo, almeno secondo me. Ho sentito la tensione psicologica, l'ansia e il "terrore del non sapere", ma non li ho vissuti in modo così intenso e continuo come mi aspettavo. Ho avuto momenti in cui mi sono sentita presissima, soprattutto nelle prime 100 pagine circa, poi piano piano è stato un degenerare totale, fino ad arrivare alla fine che mi ha lasciato indifferente e delusa. Credo che l'autore avrebbe potuto ottenere molto molto di più dalle sue idee e dai suoi personaggi.